Soggiorni post terapia intensiva

Gara di generosità della nostra Associazione.
Questo nuovo gesto di solidarietà vuole essere un segno di ritrovata normalità da vivere a fianco di chi ha gravemente sofferto per l’esperienza della malattia. Il ritorno alla vita da festeggiare con una vacanza in una delle più belle città d’Italia, accolti dall’ospitalità delle nostre strutture.

Il pernottamento gratuito sarà di una sola notte dato a fronte di una prenotazione di un minimo di due notti. Per contattare le strutture che hanno aderito all'iniziativa clicca qui

Visualizza Strutture

Pronta la banca dati delle strutture ricettive

Garavaglia firma decreto applicativo
 

Il ministro del Turismo Massimo Garavaglia ha firmato il decreto ministeriale che disciplina la banca dati delle strutture ricettive e degli immobili destinati agli affitti brevi.

La misura era prevista dal decreto legge 30 aprile 2019, n. 34.

L'introduzione della banca dati, adottata in pieno accordo con le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, rende omogenei i dati delle strutture ricettive su base nazionale.

E' previsto, infatti, che la banca dati indichi una serie di parametri idonei ad individuare la struttura ricettiva.

Parametri come: la tipologia degli alloggi, l'ubicazione, la capacita' ricettiva, gli estremi dei titoli abilitativi richiesti ai fini dello svolgimento dell'attivita' ricettiva, il soggetto che esercita l'attivita', anche in forma di locazione breve, il codice identificativo regionale, o laddove questo non sia stato adottato, un codice alfanumerico generato dalla banca dati stessa.

Si tratta, insomma, di uno strumento in grado di semplificare l'azione degli operatori; tutelare, nel nome della trasparenza, la filiera del turismo e i consumatori; agevolare la cooperazione tra il ministero del Turismo e le autonomie territoriali, nel pieno rispetto della protezione dei dati personali.

Da sottolineare che la banca dati ha ricevuto parere favorevole dal Garante per la protezione dei dati personali.

Ansa 29/09/2021