Crisi del turismo a Verona: -73,5% nei primi 7 mesi del 2020

report camera di commercio verona
 

Dal report della Camera di Commercio di Verona emerge la grave crisi del comparto, con 8 milioni di presenze in meno rispetto al 2019.

Nel periodo tra gennaio e luglio 2020, le presenze turistiche nell’intera provincia di Verona sono state poco meno di 2,7 milioni, contro i 10 milioni rilevati nello stesso periodo del 2019. Un dato prevedibile ma che si rivela in tutta la sua drammaticità registrando una flessione dell’81,6% di turisti stranieri, solo in parte compensati dalle presenze di italiani nel mese di luglio (+0,5%).

I dati di agosto non ci sono ancora ma il Presidente della Camera di Commercio Giuseppe Riello è ottimista e si aspetta un miglioramento grazie al progetto di comunicazione Destination Verona: «Come Camera di Commercio siamo intervenuti stimolando i flussi dai tradizionali mercati di sbocco, Baviera e Austria e quelli dalle regioni italiane limitrofe».

La congiuntura è pesante e anche il presidente di Camera di Commercio Riello si augura il sostegno del Governo, sottolineando però anche la necessità di «ripensare il modello di business, alla luce della mancata mobilità».

 

 

Allegati (download)